fbpx

Il sistema scolastico giapponese è famoso per due motivi:

  1. è uno dei più severi al mondo;
  2. è uno dei migliori al mondo.

Il Giappone ha infatti un tasso di analfabetismo pari allo 0% e quasi tutti gli studenti (il 96% circa) possiedono un diploma.

Questi risultati d’eccellenza sono dovuti a numerosi fattori e sicuramente ad una forte rigidità per quanto riguarda i metodi d’insegnamento e le regole da seguire, come ad esempio indossare sempre la divisa scolastica, che deve essere sempre pulita e stirata.

Vediamo insieme le caratteristiche principali della scuola giapponese:

  • l’anno scolastico inizia ad aprile;
  • la giornata scolastica dura 8 ore (comprese le attività extra-scolastiche);
  • non esistono i bidelli, perché sono gli stessi studenti a svolgere le mansioni di pulizia delle aule e anche il servizio mensa;
  • le vacanze durano complessivamente solo 5 settimane;
  • le elementari durano 6 anni, le medie 3 anni e il liceo altri 3 anni;
  • l’accesso alle scuole pubbliche è libero, mentre per le scuole private (più prestigiose) è richiesto il superamento di un esame di ammissione.

Proprio quest’ultima caratteristica rappresenta il punto cruciale del sistema scolastico giapponese, poiché l’ingresso in una determinata scuola garantisce il successo dello studente anche nell’ambito lavorativo. Studiare in una semplice scuola pubblica è considerato “denigratorio” e preclude l’accesso a determinate posizioni lavorative.

Il lato negativo di questo sistema? Semplice: l’isolamento di alcuni studenti (quelli che non riescono ad integrarsi nel sistema) e una scarsa capacità di adattamento da parte dei giapponesi, che eccellono nelle materie scientifiche ma hanno scarse abilità quando si tratta di lingue straniere o pensiero creativo.

Se ti è piaciuto questo articolo ne trovi molti altri scritti da me su: www.dreamingjapan.it 

 

[instagram-feed user="irenedreamingjapan"]

Bentornato

Cresciamo insieme!

I cookie su questo sito sono utilizzati da noi e dai nostri partner per diversi scopi, inclusi contenuti personalizzati, pubblicità mirata sui tuoi interessi e misurazione delle performance del sito. Per gestire o disabilitare questi cookie modifica le impostazioni cookies del tuo browser. Per maggiori informazioni ti invitiamo a leggere la nostra Cookie Policy.