fbpx

L’esame ufficiale di lingua giapponese, si chiama JLPT (Japanese Level Proficiency Test). Puoi realizzare l’esame in Giappone nelle due date annuali, normalmente una a dicembre e l’altra a luglio, mentre in Italia la data è solamente una. 

Esistono 5 livelli di esame: N5 è il livello più semplice (per la serie, quando nihongo wa jouzu desu ne è ancora mada desu), N1 il più difficile (e qui nihongo wa jouzu desu ne è vero). 

Quando e come iscriversi al JLPT

L’iscrizione va effettuata entro tre mesi che precedono la data dell’esame, e solamente per uno dei livelli. L’esame si svolge sempre di domenica, perché giustamente devi rovinarti il week-end 🙂 Scherzo, la motivazione è che cosí è più facile i partecipanti non abbiano altri impegni, escluso il pranzo dalla nonna.

Per consultare le date e realizzare l’iscrizione puoi consultare il sito ufficiale del JLPT.

Il mio esame JLPT in Giappone

Il 1 luglio 2018 sono andata a sostenere l’esame JLPT del livello intermedio, l’N3. Avevo studiato giapponese per un anno e volevo provarci anche se non mi sentivo pronta. Il caldo di quel giorno di certo non era d’aiuto. 

Struttura dell’esame JLPT

Il test è diviso in tre sezioni intervallate: vocabolario, grammatica e lettura, ascolto. In base al livello le sezioni cambiano.

instructions
Istruzioni JLPT
Ricorda:
  • All’inizio di ogni sezione ci sono quindici pallosi minuti sempre uguali. Una persona spiegherà – in giapponese, chiaramente – come svolgere la prova. Successivamente vi sentirete come miss/mister Italia: dovrai mettere la tua faccia in bella mostra, dato che il personale controllerà UNO ad UNO che tu sia davvero la stessa persona nella fotografia del cedolino d’iscrizione al test. Contano anche quanti punti neri hai e se lo scrivono su un foglietto. Scherzo.
  • Telefono spento e infilato in una busta trasparente, che ti verrà fornita. Questa va poi riposta dentro il proprio zaino. 
  • I divieti. Non si può copiare – ma dai! – non si può parlare – ma dai! Se il personale vi becca in flagrante verrete ammoniti con un cartellino giallo. Se accumulate due ammonizioni venite cacciati con cartellino rosso. So che stai pensando che io stia scherzando, ma giuro… è davvero così.
  • Portati l’orologio, perché nell’aula non ce ne sono.
  • Portati la gomma per cancellare, ma togli il cartoncino. Hanno paura che tu possa scriverti qualcosa lì dentro. Aspetta, cerco di scriverci 600 kanji…
  • L’attesa dei risultati dura due mesi

Personalità conosciute durante il JLPT

  • il tizio nervoso che respira con questa ansia assurda, a cui tu darai la colpa per non lasciarti concentrare.
  • la tizia che legge sottovoce. Non sopporto il bisbiglio, che nella tua testa poi risuona amplificato.
  • I tizi che aprono il fascicolo dopo 2 secondo dall’aver ascoltato “Non aprite il fascicolo”. Ahahah, è scritto anche in inglese. Cartellino giallo per loro.
  • I tizi che entrano dalla porta da cui non si deve entrare, normalmente indicata da un cartello gigante “vietata l’entrata da questa porta”. 
  • Gli sprovvisti… di matita e gomma. Chi andrebbe mai a fare un esame senza portarsi nulla?? Ecco, eppure ci sono loro.
  • I copiatori astuti. Che ci vanno a fare a sostenere l’esame? E lì spesso il personale non li becca.
  • I sudatori. Ragazzi, Tokyo a luglio è una situazione che mette a dura prova non solo chi suda, ma anche e soprattutto chi gli respira a fianco.
jlpt classroom
Aula della Keio University dove ho sostenuto l’esame del JLPT

L’esito del mio esame JLPT

Per 14 punti non l’ho superato. Devo ammettere che non mi sentivo pronta, e tutto sommato mi è sembrato un gran risultato. Ciò che ha fatto la differenza è stato studiare qui in Giappone: è stata dura, ma la full-immersion nello studio è stata fondamentale!

Puoi farlo anche tu, contattando Westudyaway 🙂

Se vuoi chiedere informazioni direttamente a me, invia un messaggio diretto al mio account Instagram, cliccando qui: fujidalgiappone

[instagram-feed user="fujidalgiappone"]

Bentornato

Cresciamo insieme!

I cookie su questo sito sono utilizzati da noi e dai nostri partner per diversi scopi, inclusi contenuti personalizzati, pubblicità mirata sui tuoi interessi e misurazione delle performance del sito. Per gestire o disabilitare questi cookie modifica le impostazioni cookies del tuo browser. Per maggiori informazioni ti invitiamo a leggere la nostra Cookie Policy.