fbpx

La carta di residenza giapponese

La Carta di Residenza in Giappone ha il nome di “Zairyu card (在留カード o Residence card)”.

Sarà la vostra carta identificativa che certificherà la vostra permanenza regolare in Giappone, quindi vi consigliamo di portarla sempre con voi (anche perché una mancata esibizione potrebbe portare ad una multa o ad un rimpatrio forzato). 

“Come ottengo la Carta di Residenza?”

L’unico modo per chi studia in Giappone di ottenere la Carta di Residenza è tramite il Visto Studentesco, quindi soltanto tramite iscrizioni di almeno 6 mesi.

La carta viene rilasciata in aeroporto, una volta atterrati in suolo giapponese, basterà esibire il Visto Studentesco sul passaporto e/o il COE (Certificato di Eleggibilità) per accedere alle pratiche per la richiesta della Carta.
Vi servirà comunicare il vostro indirizzo di residenza in Giappone, esibire i documenti e compilare il modulo.

Attenzione: Questo sarà anche il momento di compilare il modulo per l’abilitazione a lavorare part-time.
Il modulo si chiama “Application for Permission to Engage in Activity other than that Permitted under the Status of Residence Previously Granted”, lo troverete a portata di mano vicino ai controlli gestiti dall’Ufficio Immigrazione. 

 

2Joyce-cards-
Carta di residenza ed Assicurazione sanitaria

“cosa devo fare una volta ottenuta la carta di residenza?”

Così come specificato sull’articolo sull’Assicurazione Sanitaria, nei primissimi giorni di permanenza in Giappone dovrete recarvi al Municipio vicino al vostro alloggio per richiedere l’assicurazione ed ufficializzare il vostro indirizzo (stamperanno l’indirizzo sul retro della Carta di Residenza).

“Che vantaggi ho ottenendo la Carta di Residenza?”

Ottenere la Carta di Residenza significa accedere a tantissimi servizi inaccessibili a chi ne è sprovvisto, per esempio:

– Aprire un conto bancario
– Acquistare una Sim Card (diversa da quella turistica)
– Fare l’abbonamento della Metropolitana

“Una volta ottenuta la Carta posso lasciare il paese temporaneamente quando voglio?”

No, nel caso di vacanze gli studenti dovranno comunicare quando e per quanto intendono lasciare il paese, perché l’Ufficio Immigrazione tollera uno stretto numero di assenze massime da scuola, quindi l’unico periodo consigliato per lasciare temporaneamente il Giappone è durante le vacanze di fine trimestre.
Anche in tal caso, lo studente dovrà comunicare i giorni alla Scuola (che a sua volta lo comunicherà all’Ufficio Immigrazione).

“Tornare definitivamente in Italia senza che il Visto sia scaduto, è possibile?”

Certo, e senza costi aggiuntivi.

Anche nel caso in cui ci si iscriva per 6 mesi, il Visto Studentesco ha comunque una valenza minima di 1 anno e 3 mesi. 

In tal caso, in aeroporto prima di imbarcarsi per l’Italia, sarà necessario annullare la Zairyu card, basterà consegnarla allo sportello Immigrazione prima dell’imbarco.

“Cosa accade alla Carta?”

Sarà possibile tenere la Carta (come souvenir), ma non avrà più alcuna validità, sarà obliterata. 

punched resident card
Carta di Residenza Obliterata

Parti con noi!

Bentornato

Cresciamo insieme!

I cookie su questo sito sono utilizzati da noi e dai nostri partner per diversi scopi, inclusi contenuti personalizzati, pubblicità mirata sui tuoi interessi e misurazione delle performance del sito. Per gestire o disabilitare questi cookie modifica le impostazioni cookies del tuo browser. Per maggiori informazioni ti invitiamo a leggere la nostra Cookie Policy.